GLI EVENTI DI CONFAPI SICILIA

Iniziative promosse da Confapi Sicilia e gli associati della rete delle PMI.

Career Day Marzo 2024 – 4 appuntamenti nel nisseno per ridurre il mismatching tra domanda e offerta di lavoro – marzo 2024 – marzo 2024

Confapi Sicilia, grazie al protocollo d’intesa firmato con Openjobmetis il 28 aprile 2023, organizza per l’acceleratore digitale d’impresa, Pensiamo a Sud, 4 appuntamenti di Career day.

Un’iniziativa promossa nell’ambito dell’intesa tra Confapi Sicilia e Openjobmetis del 28 aprile 2023 finalizzata a ridurre il mismatching tra domanda e offerta di lavoro per giovani e donne della provincia di Caltanissetta, mediante l’attivazione di un servizio digitale collegato allo Sportello Trova Lavoro del portale pensiamoasud.eu, con la diffusione di avvisi sulla ricerca di personale in Sicilia a cura di Openjobmetis e l’organizzazione condivisa di workshop o career day specifici.

I giovani e le donne della provincia di Caltanissetta durante questi appuntamenti hanno la possibilità di scoprire come presentare un efficace ed attraente Curriculum Vitae, gestire un colloquio di lavoro e conoscere le offerte di lavoro attualmente aperte
Inoltre, la giornata dell’8 marzo sarà dedicata alla promozione della partecipazione femminile nel mondo del lavoro. L’incontro è coordinato dal gruppo donne di Confapi Sicilia.

6Subito Libera: iniziativa promossa al Comune di Mussomeli – 24 novembre 2023

In data 24 novembre 2023 presso la sede del Palazzo Sgadari a Mussomeli, l’Associazione 6come6.6libera ha presentato il progetto 6Subito Libera, in collaborazione con l’Ufficio Violenza sul Lavoro di Pensiamo a Sud e Confapi Sicilia. Con un totem realizzato appositamente per il Comune di Mussomeli e una “safety card” personale con la quale accedere alla survey per rispondere se il proprio luogo di lavoro è un posto libero da molestie e violenze e, quindi sicuro per le donne oltre che garante dei diritti e benessere di tutti i lavoratori, i dipendenti possono liberamente denunciare forme di violenze e molestie.

Nel totem è indicato un qrcode che rimanda alla piattaforma https://survey.6libera.org/pin mediante la quale procedere con la propria segnalazione. Ad ogni dipendente è stata affidata una card con un PIN univoco. La testimonianza è anonima e rispettosa delle nuove regole sul cosiddetto whistleblowing, contenute nel Dlgs 24/2023. Con questo decreto il legislatore, in attuazione di alcuni principi comunitari espressi nella direttiva Ue 2019/1937, ha rafforzato le regole già esistenti, ampliando la portata delle norme che impongono l’adozione di sistemi di segnalazione aziendale degli illeciti, sia per il settore pubblico sia privato. Il nostro sistema di segnalazione è capace di garantire la riservatezza dell’identità di chi segnala, della persona coinvolta e del contenuto della segnalazione stessa.

La collaborazione e l’opinione del dipendente è fondamentale per conoscere e riconoscere abusi, molestie e violenze al fine di meglio tutelarti e attuare, ove necessario, interventi efficaci per promuovere luoghi di lavoro più dignitosi e sicuri in ottemperanza alle prescrizioni contenute nella legge italiana, n. 4 del 15 gennaio 2021, di ratifica della Convenzione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (Agenzia ONU) n. 190 sottoscritta a Ginevra il 21 giugno 2019.

6Subito Libera: iniziativa promossa all'Assemblea Regionale Siciliana – 23 novembre 2023

In data 23 novembre 2023 presso la sede dell’Assemblea regionale siciliana, durante l’evento “La violenza sulle donne nel mondo del lavoro: buone pratiche e prospettive future. Il racconto dell’impegno delle parti sociali, delle imprese e della pubblica amministrazione” l’Associazione 6come6.6libera, in collaborazione con Confapi Sicilia, ha inaugurato il progetto 6Subito Libera. Con un totem realizzato appositamente per la sede dell’ARS e una “safety card” personale con la quale accedere alla survey per rispondere se il proprio luogo di lavoro è un posto libero da molestie e violenze e, quindi sicuro per le donne oltre che garante dei diritti e benessere di tutti i lavoratori, i dipendenti possono liberamente denunciare forme di violenze e molestie.

Nel totem è indicato un qrcode che rimanda alla piattaforma https://survey.6libera.org/pin mediante la quale procedere con la propria segnalazione. Ad ogni dipendente è stata affidata una card con un PIN univoco.

La testimonianza è anonima e rispettosa delle nuove regole sul cosiddetto whistleblowing, contenute nel Dlgs 24/2023. Con questo decreto il legislatore, in attuazione di alcuni principi comunitari espressi nella direttiva Ue 2019/1937, ha rafforzato le regole già esistenti, ampliando la portata delle norme che impongono l’adozione di sistemi di segnalazione aziendale degli illeciti, sia per il settore pubblico sia privato.

Il nostro sistema di segnalazione è capace di garantire la riservatezza dell’identità di chi segnala, della persona coinvolta e del contenuto della segnalazione stessa. La collaborazione e l’opinione del dipendente è fondamentale per conoscere e riconoscere abusi, molestie e violenze al fine di meglio tutelarti e attuare, ove necessario, interventi efficaci per promuovere luoghi di lavoro più dignitosi e sicuri in ottemperanza alle prescrizioni contenute nella legge italiana, n. 4 del 15 gennaio 2021, di ratifica della Convenzione dell’Organizzazione Internazionale del Lavoro (Agenzia ONU) n. 190 sottoscritta a Ginevra il 21 giugno 2019.

Panettone con Uva Passa Summer Festival - Mazzarrone - 10 settembre 2023

Il progetto della Cooperativa Sociale Somnium organizzato con la collaborazione di Confapi Sicilia, Confapi Cuneo e l’azienda CO.RA e cofinanziato dalla Regione Sicilia si è svolto il 10 Settembre 2023 a Mazzarrone, presso la sala ricevimenti Casale dei Consoli. All’evento “Panettone con Uva Passa Summer Festival”, svoltosi con successo, sono intervenuti: Carmelo Aristia – Presidente Cooperativa Sociale Somnium, Giovanni Spata – Sindaco di Mazzarrone, Daniele Arnolfo – Sindaco di Torre San Giorgio, Paolo Uberti – Presidente Unionalimentari Nazionale, Massimo Albertengo – Presidente Confapi Cuneo, Claudio Gatti – Presidente dell’Accademia dei Maestri del Lievito Madre e del Panettone Italiano, Gianni Raniolo – Presidente Consorzio di tutela dell’uva da tavola di Mazzarrone IGP, Rosario Schicchi e Aldo Todaro del Dipartimento di Scienze Agrarie, Alimentari e Forestali dell’Università degli studi di Palermo, Salvatore Consoli – CO.RA., Riccardo Damiano – Vicepresidente Confapi Sicilia e Ceo Damiano Organic, Paolo Massobrio – giornalista, scrittore e gastronomo italiano, fondatore di Golosaria e Dhebora Mirabelli – Presidente di Confapi Sicilia.

L’evento “Panettone con uva passa” ha visto in sfida maestri pasticceri in una competizione che ha decretato i panettoni estivi più buoni e i panettoni con un abbinamento più originale e innovativo, in grado di esaltare il gusto e i sapori dell’uva passa locale. I premi sono stati assegnati da una giuria tecnica composta da Paolo Uberti, Paolo Massobrio e Claudio Gatti, e da una giuria popolare composta da candidati volontari che hanno partecipato alla manifestazione.

Per la giuria tecnica il vincitore indiscusso che meglio è riuscito ad esaltare l’uva passa siciliana è Nuova Dolceria di Siracusa, mentre per la giuria popolare vince Sparacello Giuseppe di Castronovo di Sicilia come Panettone più buono e la Pasticceria Cautela per il Panettone più innovativo. Un ulteriore riconoscimento alla pasticceria Punto Caldo, unica in gara con il suo panettone senza glutine.

Un grazie a Caffè Moak S.p.A., Ciomod Cioccolato di Modica Igp e Damiano Organic per la partecipazione e la produzioni di special edition quali omaggi per tutti i presenti.

Unionalimentari in Sicilia: strategie di sviluppo per le PMI - 9 settembre 2023

Un importante incontro per il settore agroalimentare siciliano, protagonista dell’evento “Unionalimentari in Sicilia: strategie di sviluppo per le PMI”, che si è tenuto sabato 9 settembre presso la sala conferenze di Moak S.p.a., in viale delle industrie 49, a Modica. L’evento è organizzato dalla presidente di Unionalimentari Sicilia, Annalisa Spadola, e ha visto la partecipazione di Luca Sammartino, assessore regionale dell’Agricoltura, dello sviluppo rurale e della pesca mediterranea, di Giuseppe Catania, vicepresidente della Commissione attività produttive dell’ARS, di Paolo Uberti, Presidente Unionalimentari nazionale Confapi, di Riccardo Damiano, Vicepresidente Unionalimentari Sicilia, Bruno Piccoli della Randstad Italia Spa, Salvatore Malandrino Presidente Commissione Regionale ABI, Giorgio Giallombardo Direttore generale NOON Srl, Valentina Nicodemo Direttore commerciale Judeka, Elisa Toscano Consulente e formatrice in Relazioni Pubbliche e Marketing, Delegata per la Sicilia di FERPI, Francesco Tilli Senior Advisor del Presidente SIMEST e Sergio Randazzo giornalista di Video Regione e moderatore dell’evento.

Un incontro proficuo, al quale hanno partecipato aziende, rappresentanti delle istituzioni e degli istituti bancari, svoltosi con successo.
Confapi Sicilia ringrazia tutti coloro che sono intervenuti e che hanno visto l’evento in diretta streaming.

Evento lancio di Pensiamoasud.eu - 7 luglio 2023

L’evento di lancio dell’acceleratore di imprese destinato ai settori del turismo culturale, dell’agroalimentare ed enogastronomico, delle aree interne della Sicilia, per fornire a donne, giovani e disoccupati di lungo periodo la possibilità di nascita o rinascita nel territorio siciliano, Pensiamo a Sud, si è tenuto presso la sala della Scuderia del Castello Manfredonico di Mussomeli il 07 luglio 2023. Un evento a cui hanno partecipato il Presidente di Confapi Sicilia, Dhebora Mirabelli, insieme al Sindaco del Comune di Mussomeli, Giuseppe Catania, al Presidente dell’Assemblea Regionale Siciliana, Gaetano Galvagno e al Presidente della Commissione Attività Produttive ARS, Gaspare Vitrano. Ospiti d’onore, il Presidente di Confapi Nazionale, Cristian Camisa, Francesco Tilli, Senior Advisor del Presidente SIMEST, il Senatore Raoul Russo e il Senatore Luca De Carlo.

L’evento è stato arricchito con le testimonianze di imprenditori di successo, Paolo Uberti, Presidente Unionalimentari  Nazionale, Roberto Del Cin, Presidente Turismo e cultura nazionale di Confapi, Rosario Rasizza, CEO di Openjobmetis, Christian Brienza, HR del gruppo Irritec che fornirà dei consigli su come sostenere un colloquio di lavoro, e con la partecipazione straordinaria di Oscar Farinetti, Fondatore Eataly, amante delle tradizioni enogastronomiche regionali ed esperto nella valorizzazione dei prodotti locali, e molti altri.

Confapi - 75 anni di grandi imprese - 29 marzo 2023

Confapi, Confederazione italiana della piccola e media industria privata, ha compiuto 75 anni. Un traguardo festeggiato mercoledì 29 marzo 2023 all’Auditorium della Conciliazione di Roma nel convegno CONFAPI “75 anni di grandi imprese. Costruire insieme il futuro”, a cui hanno partecipato Cristian Camisa Presidente confederale Confapi, Antonio Tajani Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Adolfo Urso Ministro delle Imprese e del Made in Italy, Maurizio Casasco Presidente European Entrepreneurs CEA-PME, Gregorio Paltrinieri Ambassador di Confapi, Carlo Alberto Carnevale Maffè Associated Professor SDA Bocconi, Monsignor Vincenzo Paglia Presidente della Pontificia Accademia per la Vita, Carlo Pisani Professore Ordinario di Diritto del Lavoro presso l’Università degli Studi di Roma Tor Vergata, Carolina Sansoni co-founder di Talkin Pills, Matteo Salvini Vice Presidente del Consiglio dei Ministri e Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti e Nicola Porro conduttore di Quarta Repubblica e moderatore dell’evento.

Confapi rappresenta dal 1947 il lavoro straordinario e vitale delle piccole e medie industrie italiane che costituiscono l’ossatura portante del nostro sistema produttivo’ e che rappresentano una vera e propria funzione di aggregazione sociale nonché un formidabile motore di sviluppo nei territori in cui operano. Oggi Confapi conta in Italia su più di 116mila imprese con oltre un milione e 200mila addetti e 63 sedi territoriali e distrettuali.